Endodonzia - Trattamento Endodontico

“Trattamento-Endodontico

Denti estremamente sensibili al caldo e al freddo, scheggiati o fratturati; processo cariogeno in corso o infezione dei tessuti interni del dente: se presenti anche tu una di queste spiacevoli situazioni, e a mala pena riesci a gestire il problema del dolore, la soluzione per te potrebbe essere quella di un intervento di endodonzia.

Potresti conoscere questa tecnica anche con il nome di devitalizzazione, ma se non sai di cosa stiamo parlando è arrivato il momento di dedicare qualche minuto alla lettura di questo articolo per comprendere meglio di cosa stiamo parlando.

Che cos’è l’endodonzia?

L’endodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della parte interna degli elementi dentali, ossia della polpa del dente. La polpa dentaria è un tessuto specializzato, composto da arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali; data la presenza di tutti questi elementi, questa zona risulta particolarmente delicata e sensibile. Se infatti la polpa subisce delle lesioni il paziente prova forti dolori e l’elemento dentale mostra subito i segni del danneggiamento. In età di sviluppo, la polpa ha una funzione importante ed influisce sulla formazione della struttura dell’elemento; nei pazienti adulti ha invece funzioni marginali, come ad esempio quelle relative alla sensibilità dei denti al caldo e al freddo.

Il trattamento endodontico è un intervento odontoiatrico effettuato quando la polpa del dente risulta danneggiata. La presenza di una lesione cariosa o traumatica porta ad un’alterazione dei tessuti, che se non tenuta sotto controllo può condurre l’elemento alla necrosi. Si ricorre perciò all’endodonzia quando la polpa è infiammata o infetta, quando ha subito danni traumatici (scheggiature, fratture ecc.) o patologici (carie, parodontiti ecc.). È un intervento effettuato di frequente anche in casi di riabilitazione protesica.

Cos’è un trattamento endodontico?

In caso di carie curate con poca tempestività, la cavità prodottasi nel dente per via del deterioramento dei tessuti rischia di ingrandirsi e di raggiungere anche gli strati più interni dell’elemento. Quando l’infezione raggiunge uno stadio avanzato, se si vuole evitare l’estrazione, bisogna procedere con una specifica operazione. Il trattamento endodontico, o di devitalizzazione di un dente, è un’operazione chirurgica che comporta l’asportazione della polpa, dei vasi e dei nervi dell’elemento, così da renderlo non vitale. La devitalizzazione ha come obiettivo appunto quello di far cessare la vitalità dell’elemento dentale, così che smetta di provocare dolore al paziente; si tratta a tutti gli effetti di un’operazione chirurgia, ragion per cui viene eseguita sotto anestesia locale e da un personale competente e formato.

Cosa si ottiene con il trattamento endodontico?

Una volta eseguita la devitalizzazione, ciò che si ottiene è un elemento dentale privo delle sue componenti interne, ma anche libero dalle infezioni e dai tessuti danneggiati. Alcune volte i denti devitalizzati necessitano di essere ricoperti da una corona dentale, perché potrebbero risultare indeboliti. Di base, però, questi possono svolgere le normali funzioni di masticazione svolte da qualsiasi altro elemento.

Fasi del trattamento

Il trattamento endodontico prevede una serie di fasi successive che il dentista segue sempre religiosamente. La prima di queste è quella rappresentata dalla somministrazione dell’anestesia locale, indispensabile per l’eliminazione del dolore durante la fase di lavoro. Il secondo step è dato dalla ricostruzione provvisoria della corona dentale, che avviene se questa è particolarmente danneggiata. Si procede poi con l’isolamento della zona operatoria mediante una diga di gomma, ossia un foglio di lattice con cui viene circondato il dente su cui si intende operare. Il dentista procede poi con l’apertura della camera pulpare, quindi incide il dente in modo da avere accesso alla polpa; la cavità generata dal dentista è di piccole dimensioni, tanto quanto basta ad estrarre gli elementi presenti all’interno dell’elemento. Una volta effettuata l’asportazione della polpa canalare, la zona viene disinfettata mediante dei lavaggi con ipoclorito di sodio. Seguono poi l’otturazione canalare, la ricostruzione della corona, il controllo radiografico, effettuato alla fine del processo di cura e poi una eventuale applicazione di una protesi fissa. Come già detto, infatti, se il dente risulta particolarmente indebolito dopo l’asportazione dei tessuti interni bisogna ricoprirlo per evitare che si scheggi o si fratturi.

La durata di un intervento di devitalizzazione

L’intervento di devitalizzazione può svolgersi nell’arco di una o due sedute. La durata dell’intervento è variabile, può andare dall’una alle tre ore, ma il tempo dipende da numerosi fattori: il dente da trattare, la sua condizione, l’esperienza del dentista ecc.

Quando è necessario devitalizzare un dente?

La devitalizzazione è necessaria in caso di:

  • Carie molto estesa: ossia quado è presente un’infezione a decorso lento (tendenzialmente cariogena), innescata dall’attacco dei batteri che permangono sulla superficie dei denti. In questi casi la devitalizzazione può essere l’unica alternativa per il paziente, poiché in grado di eliminare il dolore (spesso difficile da sopportare) generato dall’estensione dell’infiammazione verso il tessuto pulpare. L’importante in queste circostanze è procedere prima che il problema diventi troppo esteso e che i denti divengano irrecuperabili.
  • Granuloma: quindi se è presente un’infiammazione cronica che colpisce l’apice radicale del dente e i tessuti circostanti. Il granuloma, nelle prime fasi, è tendenzialmente asintomatico; anch’esso, come la carie, è determinato da un’invasione batterica che si insidia alla radice dentale per espandersi nelle aree intorno, fino ad arrivare alla polpa del dente. Il granuloma spesso è una conseguenza della presenza di carie o scheggiature dentali.
  • Trauma: perciò quando colpi particolarmente forti danneggiano la corona del dente, coinvolgendo anche la polpa.
  • Ipersensibilità dentale: in caso di estrema sensibilità, specialmente al caldo e al freddo, è possibile procedere con l’operazione e rendere il dente non vitale.

Tecniche Endodontiche

Le tecniche endodontiche si dividono in terapia ortograda e endodonzia chirurgica.

  • L’endodonzia chirurgica: viene eseguita sollevando chirurgicamente il lembo mucoperiosteo sul fornice vestibolare della bocca; questa zona corrisponde al punto esatto in cui, internamente, sono collocati gli apici dei denti che si ha la necessità di raggiungere. Il sollevamento del lembo permette di arrivare prima all’osso e poi all’apice da trattare, il quale verrà poi fresato utilizzando degli specifici strumenti meccanici. Una volta eseguita la devitalizzazione vera e propria, l’intervento si conclude con la chiusura del lembo utilizzato per l’accesso. L’endodonzia chirurgica è un’operazione abbastanza invasiva, ragion per cui non viene eseguita se prima non si procede con la somministrazione al paziente di un’anestesia locale, potenzialmente abbinabile anche ad una sedazione cosciente.
  • La terapia ortograda: nota anche come terapia canalare, prevede diverse fasi di lavoro; la prima è quella di accesso alla camera pulpare, alla quale segue la sagomatura e detersione degli spazi endodontici mediante l’impiego di strumenti endodontici tanto manuali quanto meccanici. La terza fase corrisponde alla sigillatura delle strutture del canale tramite una gomma termoplastica e il cemento canalare. Alla fine della procedura si procede poi con un controllo radiografico e serve a verificare che tutto il processo sia andato per il verso giusto.

Se anche tu presenti una delle situazioni descritte e necessiti di un intervento mirato di endodonzia, ciò che devi fare è prenotare la tua visita presso lo studio del dott. Fabio Siviero.
Per la prenotazione rapida di una visita puoi ricorrere alla sezione “appuntamento” che trovi sulla nostra pagina web. Usarla è semplice: devi inserire i tuoi dati, in modo che ci sia possibile ricondurre la prenotazione a te, descrivere il tuo problema o la tua necessità e poi confermare premendo sull’apposito bottone. In poco tempo ti forniremo un riscontro e confermeremo data e orario dell’appuntamento. In alternativa, puoi sempre contattarci via mail o telefonicamente.


Se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo Studio

Prenota una visita Chiama Ora

Prima visita e Preventivo

Una prima visita approfondita per individuare la natura delle problematiche e cercare di risolverle in modo serio. La diagnosi è fondamentale ed è per questo che ci avvaliamo di tecnologia di ultima generazione.

Perchè sceglierci...

Affidare la propria salute ad un'equipe in grado di trovare le migliori soluzioni garantendo sempre alti standard qualitativi. Ecco i motivi per cui i nostri pazienti ci hanno scelto.

Esami diagnotisci in sede

Tutti gli esami necessari per diagnosi ed intervento odontoiatrico vengono fatti direttamente in sede con la nostra strumentazione digitale.

Professionalità e competenza

Effettuiamo interventi di Implantologia Osteointegrata dal 1990. Abbiamo a disposizione 7 sistemi implantari delle aziende leader mondiali.

Qualità dei materiali e protocolli

L'utilizzo dei migliori materiali e l'applicazione dei protocolli di ultimissima generazione, scegliendo sempre la soluzione minimamente invasiva.

Flessibilità e Sicurezza

Lo studio Dentistico del Dr. Siviero ti metterà a tuo agio per offrirti una terapia sostenibile che ti permetta di risolvere brillantemente qualsiasi esigenza odontoiatrica

Finanziamenti e convenzioni

Nella nostra sede è possibile finanziare l'intero importo delle terapie, permettendoti di affrontare comodamente tutte le esigenze odontoiatriche della famiglia.

Servizio di Navetta e Assistenza

Per i pazienti provenienti da fuori regione abbiamo delle soluzioni dedicate per permettere la gestione senza stress di tutti gli appuntamenti.

Nel nostro sito non trovi le risposte che cercavi?

Nessun Problema! potrai tranquillamente chiamare un nostro incaricato ai numeri che trovi qui sotto
fotografia Right Brain Communication - Powered by OSM dental

Privacy Policy

Torna su